0122.75.08.30 info@sestrierecase.it

In queste ultime settimane, diversi sono stati i provvedimenti approvati dal Parlamento che innovano, talvolta in modo sostanziale, la normativa dal punto di vista fiscale:

– D.M. del 11.12.2015 (variazione del tasso di interesse legale);

– L. n. 208 del 28.12.2015 (“legge di stabilità 2016”);

 

Tra le numerose innovazioni in materia si segnala quanto segue :

 

–          Agevolazioni “prima casa”: nuovo requisito per l’acquisto (art.1, c.55, L. 208/2015).

In materia di agevolazioni fiscali per l’acquisto della “prima casa”, è stato introdotto il nuovo comma 4-bis alla Nota II-bis), DPR n. 131/1986 in base al quale il soggetto già proprietario della “prima casa” può acquistare la “nuova prima casa” applicando le relative agevolazioni anche se risulta ancora proprietario del primo immobile, a condizione che lo stesso sia venduto entro un anno dal nuovo acquisto.

Se entro detto termine annuale la “vecchia prima casa” non viene venduta, vengono meno le condizioni che consentono l’applicazione delle agevolazioni: deve quindi essere versata la differenza di imposta oltre alla maggiorazione del 30% (della differenza) e gli interessi.

 

–          Detrazione IVA per l’acquisto di unità immobiliari residenziali (art.1, c.56, L. 208/2015).

È stata prevista un’interessante agevolazione consistente nella possibilità di detrarre dall’IRPEF lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, il 50% dell’IVA dovuta sull’acquisto di unità immobiliari residenziali, di classe energetica A o B, cedute dalle imprese costruttrici.

La detrazione:

  • spetta per gli acquisti effettuati entro il 31.12.2016;
  • va ripartita in 10 quote annuali a partire dall’anno in cui son state sostenute le spese.

 

–          Proroga della detrazione per acquisto di mobili ed elettrodomestici (art.1, c.74  L. 208/2015).

Viene prorogata al 31.12.2016 la detrazione irpef del 50%, riconosciuta ai soggetti che usufruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per le spese sostenute per l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonchè di grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni).

 

–          Bonus mobili per “giovani coppie” (art.1, c.75,  L. 208/2015).